Mamme a quarant’anni. Perché?

In Italia oltre il 9% dei bambini nasce da mamme sopra ai quarant’anni. In molti casi, si tratta del primo figlio.

Ci sono molti motivi alla base della scelta di una maternità tardiva, e spesso non si tratta neanche di una scelta.

La stabilità professionale e l’indipendenza economica che non arrivano, o al contrario il desiderio di concentrarsi sul lavoro e di costruirsi una carriera. Un po’ di anni di ricerca dell’anima gemella o più storie fallite alle spalle prima di incontrare la persona giusta con la quale formare una famiglia. Tanti sogni, passioni, interessi poco compatibili con la maternità, che fanno ritardare a oltranza il momento di cominciare a pensarci o provarci.

Oppure difficoltà oggettive da superare, problemi di salute, anni di tentativi che inesorabilmente spostano oltre i quaranta l’arrivo del primo figlio.

Tuttavia, nonostante le prime gravidanze tardive non siano più così rare, la società non è ancora completamente preparata. E’ capitato sicuramente a molte di noi di dover fronteggiare commenti pungenti o domande sfacciate, se non addirittura critiche aperte.

“I figli si fanno da giovani”, oppure “A questa età non si ha più l’energia necessaria”, o “Non hai paura che ti scambino per la nonna di tuo figlio?” sono alcune fra le osservazioni più comuni. Un asettico “Primipara attempata”, la definizione universale. Inoltre, la maggiore medicalizzazione del percorso contribuisce a farci percepire come “diverse” rispetto alle mamme più giovani, sottraendo a questo evento parte della sua naturalità.

Ma io sono sicura che nonostante queste difficoltà, la nostra maturità ci consenta di vivere al meglio la gravidanza e la maternità. Abbiamo in noi le risorse necessarie per affrontare i momenti difficili e per vivere quest’esperienza con consapevolezza, ma anche con una certa dose di leggerezza, tenendo a bada lo stress, godendo appieno di ogni istante.

Perché, indipendentemente dal percorso che ognuna di noi compie prima di arrivare a essere mamma a quarant’anni, abbiamo tutte alcuni punti in comune, che sono sempre punti di forza.

Siamo consapevoli di quello che ci sta succedendo, abbiamo fatto esperienze, abbiamo sicuramente vissuto momenti felici e altri più complicati, che ci hanno insegnato a essere flessibili, resilienti, ad adattarci alle situazioni rimanendo sempre noi stesse.

Molte di noi hanno potuto studiare e viaggiare, ci siamo confrontate con molte persone, e questo ci ha dato uno sguardo aperto sul mondo, la consapevolezza dell’esistenza di punti di vista diversi, l’attitudine ad ascoltare, ad approfondire, a metterci in discussione.

E tutto questo ci ha portato una maggiore sicurezza: nelle nostre scelte, nel nostro sentire, nel nostro stile.

Siamo mamme a quarant’anni o lo stiamo diventando e rivendichiamo la nostra unicità, perché tutto quello che siamo ci renderà mamme speciali!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...