Gli errori di stile della gravidanza (a quarant’anni)

Gli errori di stile da evitare quando si compie il giro di boa dei quarant’anni sono molti e ogni anno che passa ne porta con sé qualcuno in più.

Io credo che il “peccato” originale con il quale noi quarantenni dobbiamo scontrarci sia il desiderio di sembrare più giovani. Attenzione, non sto dicendo che non dobbiamo sentirci più giovani o fare di tutto per rallentare lo scorrere del tempo o per mimimizzarne i segni, anzi!

Al contrario, il rischio da evitare è quello di atteggiarci, vestirci, agghindarci come trentenni o peggio ancora ventenni, non considerando il fatto che non solo non dimostreremo trent’anni (e tanto meno venti), ma che rischieremo di essere poco adeguate in qualsiasi occasione.

Se poi oltre ad avere quarant’anni siamo anche in dolce attesa, i possibili scivoloni sono ancora più numerosi, e se possibile, più “dolorosi”…

Proviamo allora a elencare i peggiori errori di stile: ovviamente questa è una mia personale classifica stilata in mesi di osservazione partecipata, ma se ne avete da aggiungere completeremo la lista!

#1 Shorts o gonne troppo corti: con l’aumentare dell’età, dovrebbero aumentare di pari passo anche i centimetri di stoffa. Quindi sarebbe bene coprire almeno fin sopra al ginocchio, o anche di più se la gamba non è propriamente tonica o se ci sono edemi e varici.

#2 Scollature troppo generose: difficilmente l’ostentazione è amica del buon gusto, in gravidanza sicuramente ne è una grande nemica. Considerando inoltre che il seno risente dell’attività ormonale e che molto spesso aumenta di volume in modo incontrollato, meglio non metterlo troppo in mostra. So che molte di noi non hanno mai avuto una silhouette così e che – io per prima – abbiamo voglia di valorizzarla (quando ci ricapita…?!), ma valorizzare non significa necessariamente mettere in piazza!

#3 Abiti e top troppo attillati: da evitare soprattutto se l’aumento di peso è considerevole o se la pancia ha raggiunto le dimensioni di uno zeppelin, con l’ombelico proiettato all’infuori a fare da timone!

#4 Abiti informi: all’estremo opposto del punto #3, ci sono le T-shirt a sacchetto, i jeans “regular” ma di tre taglie più grandi, le tutone di felpa e gli abiti “tenda da circo”. Non dobbiamo nasconderci e se pensiamo così di far passare inosservati i chili presi in gravidanza, be’ ci sbagliamo! Sembreremo soltanto una massa informe di stoffa e ciccia!

#5 Sexy dressing: pizzi, stringhe, latex e capi provocanti in genere in gravidanza non sono particolarmente adeguati, a nessuna età.

#6 Scarpe o sandali con tacchi a stiletto, o con fascette, cinturini, lacci alla caviglia: no problem se piedi e gambe non hanno risentito della gravidanza, ma meglio astenersi al minimo segno di gonfiore, per evitare l’effetto “insaccato”.

#7 Ciabatte: all’estremo opposto del punto #6, ma altrettanto evitabili, ci sono le ciabattone “da nonna” e in inverno Ugg e affini, consigliabili soltanto se la taglia è sotto alla 38 e la statura sopra al metro e 80. Esistono sicuramente alternative più fashion friendly, come gli ormai sdoganati Birkenstock d’estate e i bikers o gli ankle booties per l’inverno.

Nel mosaico ho raccolto qualche esempio di quello che – secondo me – non dovremmo indossare (anche se le celebrities lo fanno!).

collage immagini DEF.jpg

In generale, vorrei dire a tutte noi di non rinnegare la nostra età, ma di viverla sempre con fierezza ed eleganza… anche con la pancia. Così saremo sempre perfette e a nostro agio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...