Il punto di forza

La gravidanza ci cambia, è innegabile.
Cambia le nostre priorità, il nostro modo di rapportarci con il mondo, sotto alcuni punti di vista modella anche il nostro carattere. Ma ci cambia prima di tutto fisicamente.
Non è solo la pancia che cresce, a trasformarci. È tutto il corpo che si ammorbidisce, il seno che aumenta, i muscoli di braccia e spalle, una volta tonici, risentono della diserzione dalla sala pesi. Nelle ultime settimane mi sono accorta che persino la mia andatura è cambiata: schiena curva, pancia in avanti, piedi a papera. Insomma, non proprio da red carpet…
Forse per noi mamme quarantenni questa trasformazione è ancora più difficile da accettare e gestire. Di solito si arriva alla nostra età con una grande consapevolezza di sè e con uno stile preciso, frutto di anni di sperimentazioni di look diversi, o sintesi di tutte le trasformazioni che abbiamo operato al nostro hairstyle, al nostro makeup, al nostro guardaroba, ogni volta che abbiamo voluto dare un taglio al passato e segnare una nuova fase della nostra vita.

Abbiamo impiegato anni a definire il nostro stile, il nostro signature look, a piacerci così come siamo. E poi improvvisamente ci vediamo trasformate, non ci riconosciamo più.

Ci guardiamo allo specchio e vediamo riflessa l’immagine della nostra sorella goffa.
Per non rinunciare del tutto a sentirci belle, sexy, stilose, conviene allora giocare tutto su un punto di forza, che diventa il centro focale del nostro look, qualcosa per cui essere identificate e riconosciute.
Possono essere gli occhi, valorizzati da un makeup che li metta in primo piano, o capelli particolarmente curati, con un colore e un taglio che ci rappresenta.
Ognuna di noi ha un punto di forza, anche se non lo si è ancora scoperto. Si tratta soltanto di guardarsi attentamente, e di pensare a che cosa di noi rimane impresso in un primo incontro, per che cosa riceviamo più complimenti, o per che cosa veniamo ricordate.
Il mio punto di forza, credo, sono le mani. Mi è sempre piaciuto prendermene cura e valorizzarle con manicure che attingono dal versante sobrio delle palette di stagione.
Neanche ora in gravidanza rinuncio a mani curate. Anche se non ho appuntamenti particolari, anche solo per me stessa, perché mi piace riconoscere ancora qualcosa della vecchia me e mi dà un senso di cura e di ordine che mi fa sentire bene.
Ovviamente ho verificato che non ci fossero controindicazioni, e ho avuto il nulla osta a utilizzare prodotti che non contengano le famigerate tre sostanze più dannose (formaldeide, DBP e toluene), a patto di applicarli sempre in un locale ben aerato.
Nelle foto del post la manicure è realizzata con smalto Essie nella tonalità Too too hot, l’ultima aggiunta alla mia collezione di smalti di questo brand, che amo particolarmente.
E voi come valorizzate il vostro punto di forza?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...